26 maggio 2017
Aggiornato 22:30
'Per aumentare la presenza di alcune migliaia di uomini'

Afghanistan, Stoltenberg: Nato valuta l'invio di rinforzi

Il Segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha annunciato che la Nato sta valutando l'invio di rinforzi in Afghanistan

ROMA - La Nato sta valutando l'opzione di inviare rinforzi in Afghanistan per aiutare le forze di sicurezza locali a combattere contro i talebani. L'annuncio è arrivato da Londra, direttamente dal Segretario generale Jens Stoltenberg, al termine di un incontro a Downing Street con la primo ministro britannica Theresa May: «L'attuale presenza della forza Nato in Afghanistan è di circa 13mila uomini - ha detto il Segretario generale della Nato - abbiamo ricevuto la richiesta dalle nostre autorità militari di aumentarla di alcune migliaia di uomini, ma non abbiamo preso una decisione, stiamo ancora valutando», ha spiegato, ricordando che la questione sarà in agenda al prossimo summit della Nato il 25 maggio a Bruxelles. Ma Stoltenberg ha garantito che non si tratta di ritornare a una operazione di combattimento. «Ho la ferma convinzione che la migliore risposta che possiamo dare al terrorismo è formare le forze locali. Sarà una missione di formazione, di assistenza e consulenza per aiutarli a combattere da soli i terroristi e a stabilizzare il Paese».