28 aprile 2017
Aggiornato 08:00
Dopo le tensioni tra Ankara e Berlino su incontri annullati

Merkel replica alle accuse turche: difendiamo la libertà di espressione e di stampa

La Germania ha il diritto di criticare la Turchia sulla libertà di stampa: è l'affondo della cancelliera tedesca Angela Merkel, dopo le ultime polemiche con Ankara

ROMA - La Germania ha il diritto di criticare la Turchia sulla libertà di stampa: è l'affondo della cancelliera tedesca Angela Merkel, che nel corso della sua visita in Tunisia, ha respinto le accuse di Ankara, secondo le quali il suo paese avrebbe lavorato per annullare dei meeting turchi - a sostegno del referendum costituzionale voluto dal presidente Erdogan - in due città tedesche.

Libertà
La decisione di annullare gli incontri a Gaggenau e a Colonia, ai quali avrebbero dovuto partecipare anche due ministri turchi, non è dipesa dal governo di Berlino: «E' una decisione presa a livello comunale - ha ribadito Merkel - e come principio generale, in Germania ci impegnamo per la libertà di espressione. Penso inoltre che sia giusto dall'altra parte criticare le limitazioni alla libertà di stampa in Turchia».