28 aprile 2017
Aggiornato 08:00
La dichiarazione dell'Autorità della Malaysia

Kim Jong Nam assassinato con gas nervino: tracce su viso e occhi

Un agente neurotossico mortale, utilizzato come arma chimica, è stato rilevato sul volto di Kim Jong Nam, il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong Un, ucciso la scorsa settimana a Kuala Lumpur, in Malaysia

KUALA LUMPUR - Per andare sul sicuro hanno usato la mano pesante. Un agente neurotossico mortale, utilizzato come arma chimica, è stato rilevato sul volto di Kim Jong Nam, il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong Un, ucciso la scorsa settimana a Kuala Lumpur, in Malaysia. Lo ha reso noto la polizia.

Tracce su viso e occhi
Tracce della versione più pericolosa del letale gas nervino sono state ritrovate nei campioni prelevati da viso e occhi di Kim Jong Nam, attaccato da due donne all'aeroporto internazionale di Kuala Lumpur il 13 febbraio scorso mentre era in attesa di un volo per Macao. Il VX, questo l'elemento rintracciato in sede autoptica, è il più potente tra tutti i gas nervini e viene utilizzato solo come arma secondo quanto riferito dal Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Il video che mostra due donne
Filmati delle telecamere di videosorveglianza dell'aeroporto di Kuala Lumpur hanno rivelato infatti che Kim Jong Nam è stato avvicinato da due donne che sembrano spruzzargli qualcosa sul viso. Il fratellastro del leader della Corea del Nord è poi morto durante il trasferimento in ospedale.