26 marzo 2017
Aggiornato 16:30
Su un'altra spiaggia recuperati altri 45 cadaveri

Immigrazione, in Libia ritrovati altri 74 corpi su una spiaggia

I corpi di 74 persone morte mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l'Europa sono stati trovati su una spiaggia nei pressi della città di Zawiya, situata circa 45 chilometri a ovest di Tripoli

LIBIA - I corpi di 74 persone morte mentre cercavano di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l'Europa sono stati trovati su una spiaggia della Libia, nei pressi della città di Zawiya, situata circa 45 chilometri a Ovest di Tripoli. A dare la notizia la Federazione internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna rossa, allertata dagli abitanti della zone che hanno trovato i corpi all'interno di una barca naufragata sulla spiaggia. "Sono migranti che arrivano da diversi paesi africani", ha spiegato Mohammed Sifao, della Mezzaluna rossa, che è intervenuto sul posto per recuperare i corpi, sistemati all'interno di una lunga di fila di sacchi di plastica. Poco prima su un'altra spiaggia sono stati trovati altri 45 cadaveri: i migranti sarebbero annegati dopo che trafficanti li hanno intercettati in mare, rubando loro il motore del gommone su cui stavano cercando di raggiungere le coste europee.