4 dicembre 2016
Aggiornato 07:00
Kerry: al momento il presidente Obama non esclude nessuna opzione

Siria, Washington e Londra pronte a nuove sanzioni contro Mosca

Stati Uniti e Gran Bretagna hanno annunciato di stare studiando, insieme agli alleati occidentali, nuove sanzioni da imporre alla Siria e alla Russia a causa dell'assedio di Aleppo

LONDRA - Stati Uniti e Gran Bretagna hanno annunciato di stare studiando, insieme agli alleati occidentali, nuove sanzioni da imporre alla Siria e alla Russia a causa dell'assedio di Aleppo. Lo ha dichiarato il segretario di Stato Usa John Kerry al termine di una riunione sulla Siria a Londra.

Nuove sanzioni
«Voglio essere assolutamente chiaro» ha detto il responsabile della politica estera statunitense. «Stiamo valutando ulteriori sanzioni e anche qui intendo essere molto chiaro: al momento il presidente Obama non ha escluso nessuna opzione. Vedremo il quadro di situazione tra qualche giorno, al termine delle discussioni in corso», ha concluso Kerry.

Johnson: crimini di guerra
La posizione del segretario di Stato Usa è stata condivisa dal ministro degli Esteri britannico Boris Johnson: «Sul tavolo esistono diverse opzioni come ulteriori sanzioni contro il regime siriano e i suoi alleati, misure da adottare per trascinare davanti alla Corte penale internazionale i responsabili di crimini di guerra e che costringeranno a riflettere gli autori di questi crimini», ha concluso Johnson.

(Immagini Afp)

(Fonte Askanews)