26 maggio 2017
Aggiornato 22:30
Non è terrorismo

New York, auto sulla folla a Times square: un morto e 23 feriti. Arrestato il conducente

Un’auto ad alta velocità ha investito diverse persone a Times Square, nel cuore di Manhattan, a New York. Ma non si tratterebbe di terrorismo

Auto sulla folla a New York (© ANSA/ SERENZA DI RONZA)

NEW YORK - Un’auto ad alta velocità ha investito diverse persone a Times Square, nel cuore di Manhattan, a New York. La polizia di New York ha fatto sapere che ha arrestato il conducente e si tratta di un 26enne del Bronx, che in passato era stato arrestato due volte per guida in stato di ebrezza. Il ragazzo, il cui nome è Richard Rojas, guidando contromano ha travolto la folla con la sua auto, uccidendo una persona e ferendone una ventina, secondo il bilancio dei vigili del fuoco. Per la polizia non si tratta quindi di «terrorismo», ma di un «incidente isolato» su cui è stata aperta un’inchiesta.

La dinamica
Il conducente dell'auto ha guidato la sua auto sul marciapiedi per più di tre isolati, quindii è stato un poliziotto a fare deviare la sua direzione riuscendo a fermarlo mentre viaggiava contromano tra la 45ma e Broadway. Fonti di polizia avrebbero escluso fin dal primo momento che si sia trattato di un attentato. L’uomo è stato fermato dagli agenti: avrebbe guidato «sotto effetto di droghe». La polizia ha raccontato che l'uomo, una volta uscito fuori dall'auto, ha rilasciato delle dichiarazioni, ma queste non sono state rese pubbliche.

Il conducente
Il conducente era Richard Rojas, 26enne del Bronx, già militare della Marina, con precedenti penali oltre a fermi per guida in stato di ebbrezza. Il sindaco in conferenza stampa ha quindi specificato che non si tratterebbe di terrorismo.

La vittima
La vittima è invece una ragazza di 18 anni, morta sul colpo. La sorella che era con lei è stata investita e si trova al momento in ospedale. È quindi tra le 23 persone ferite dall'auto: di queste, quattro sono state trasportate negli ospedali della città in gravi condizioni.