30 aprile 2017
Aggiornato 01:00
Stoltenberg: proseguire nelle sanzioni alla Russia

Kerry non si arrende: impegno Usa nella Nato rimarrà «incrollabile». Nonostante Trump

Il segretario di Stato americano John Kerry ha mandato messaggi di rassicurazione agli alleati della Nato, assicurando l'impegno Usa a prescindere dal cambio di amministrazione

BRUXELLES - L'impegno statunitense nella Nato rimarrà «incrollabile», malgrado il cambio di amministrazione a Washington: lo ha affermato il segretario di Stato americano uscente, John Kerry, al termine del vertice dei ministri degli Esteri dell'Alleanza che si è svolto Bruxelles. «Il cambio di amministrazione non muterà l'impegno incrollabile degli Stati Uniti nei confronti della Nato, che trascende la politica», ha ribadito Kerry.

L'appello di Stoltenberg
In precedenza il Segretario generale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, aveva ammesso che erano sorti «dei dubbi riguardo alla robustezza dei legami transatlantici», alludendo al futuro impegno statunitense nella Nato con la nuova amministrazione Trump, che ha chiesto ai Paesi membri di aumentare le spese militari: il miglior modo di fugare le preoccupazioni è «rafforzare la cooperazione fra l'Ue e la Nato».  Stoltenberg ha parlato al suo arrivo al vertice dei Ministri degli Esteri della Nato, al quale partecipa anche il Segretario di Stato americano uscente John Kerry, il quale ha sottolineato la necessità di preservare «l'unità» fra l'Europa e gli Stati Uniti.

Ancora sanzioni alla Russia
Stoltenberg ha inoltre sottolineato che le dolorose sanzioni economiche imposte sulla Russia per la crisi ucraina vanno mantenute per obbligare Mosca al rispetto del'accordo sul cessate il fuoco di Minsk. «La comunità internazionale deve mantenere la sua pressione sulla Russia perchè rispetti i suoi obblighi, specialmente mentre la situazione della sicurezza nell'est dell'Ucraina resta così grave» ha detto Stoltenberg dopo un incontro tra i ministri degli Esteri Nato e il collega ucraino Pavlo Klimki a Bruxelles. «E' importante che le sanzioni economiche vengano mantenute» ha aggiunto.