30 aprile 2017
Aggiornato 01:00
Così generale americano a margine dell'esercitazione Anaconda 16

Usa: «La Nato è incapace di contrastare un'invasione russa del Baltico»

La Nato è in questo momento incapace di difendere i Paesi baltici in caso di invasione da parte delle forze russe: è quanto stimato dal generale Ben Hodges, uno dei capi militari americani in Europa

NEW YORK - La Nato è in questo momento incapace di difendere i Paesi baltici in caso di invasione da parte delle forze russe: è quanto stimato dal generale Ben Hodges, uno dei capi militari americani in Europa. «E' vero che la Russia potrebbe conquistare gli Stati baltici più rapidamente di quanto possiamo fare noi per difenderli», ha detto l'alto ufficiale al settimanale tedesco Die Zeit, in uscita domani, a margine dell'esercitazione militare Anaconda 16 in corso in Polonia.

L'esercitazione
Queste manovre vedono impiegati circa 31.000 soldati di 24 Paesi, che combattono un aggressore immaginario chiamato «l'Unione dei rossi», che ha per obiettivo la conquista dei Paesi baltici e del Nord della Polonia.

Provocazione alla Russia?
Criticata dalla Russia, queste manovre sono ufficialmente delle esercitazioni polacche e non dell'Alleanza atlantica, con l'obiettivo di acquisire capacità di contrasto a un'eventuale aggressione di Mosca, secondo il generale degli Stati Uniti. «Alcuni paesi come la Germania o la Francia ritengono che sia troppo provocatorio nei confronti della Russia chiamarle esercitazioni della Nato», ha insistito l'ufficiale Usa.


(Fonte Askanews)