Anniversari | Independence Day

Feste al risparmio per l'«Independence Day»

Gli americani preferiscono i barbecue con gli amici ai viaggi. Secondo quanto ha riferito lo psicologo dei consumi Kit Yarrow a Usa Today, il crollo dei consumi è dovuto in parte al fatto che la festività cade di mercoledì

Feste al risparmio per l'«Independence Day»

Feste al risparmio per l'«Independence Day»

NEW YORK - La crisi si fa sentire anche sui festeggiamenti del 4 luglio. Secondo un sondaggio di Visa condotto su un campione di 1000 persone, quest'anno gli americani staranno attenti al portafoglio nel giorno dell'anniversario dell'indipendenza: il 21% ha infatti dichiarato di non avere intenzione di celebrare la ricorrenza e gli altri sono decisi a spendere molto meno rispetto allo scorso anno. Se nel 2011 chi aveva festeggiato il 4 luglio aveva speso in media 216 dollari in cibo, viaggi, shopping o fuochi d'artificio, secondo il sondaggio quest'anno ne sborserà 191.

NECESSITA' DI RISPARMIO - Non si tratta di improvvisa mancanza di patriottismo, ma di necessità di risparmio. Le attività più gettonate saranno party familiari di barbecue e fuochi d'artificio, a discapito dello shopping e dei viaggi. Secondo un sondaggio mensile di National Retail Federation - associazione di commercio - la metà degli americani che hanno deciso di festeggiare l'anniversario dell'indipendenza organizzerà o guarderà spettacoli pirotecnici, e il 68% allestirà un barbecue o vi parteciperà. Secondo quanto ha riferito lo psicologo dei consumi Kit Yarrow a Usa Today, il crollo dei consumi è dovuto in parte al fatto che la festività cade di mercoledì, inoltre «gli americani non hanno mai considerato patriottico - ha detto lo psicologo - fare shopping: spendere è un'attività individualistica, il 4 luglio è una festa comunitaria».

Seguici sui social network

commenti

Altre notizie