Esteri

Libia, Hannibal Gheddafi ordinò una nave con vasca per squali

Acquistata da MSC Crociere dopo mesi di trattative

Libia, Hannibal Gheddafi ordinò una nave con vasca per squali

Libia, Hannibal Gheddafi ordinò una nave con vasca per squali

ROMA - Squali che circolano liberamente in un acquario su una nave da crociera capace di ospitare fino a 3.500 persone. Era questo l'ultimo capriccio del quartogenito di Muammar Gheddafi, Hannibal, quando era ancora a capo dell'Industria marittima libica.

Oggi quella nave è stata acquistata da MSC Crociere, diventando la tredicesima unità della flotta, con il nome Preziosa. "Non so perchè volesse un acquario per gli squali", ha detto al Financial Times Pierfrancesco Vago, amministratore delegato di MSC Crociere, precisando che la vasca sarà rimossa.

Il progetto di Hannibal prevedeva la creazione di un acquario con acqua di mare per due squali tigre, due squali bianchi e due squali pinna nera. Affiancata da colonne di marmo, specchi dorati ed enormi statue, la vasca doveva rappresentare il pezzo forte della nave per i suoi ospiti. Hannibal aveva anche previsto la presenza di quattro biologi a tempo pieno per le cure degli squali.

Caduto il regime di Gheddafi, la nave è stata messa in vendita ed è stata acquistata, dopo nove mesi di trattative, da MSC, una delle principali società di crociere al mondo, per un investimento da 550 milioni di dollari. Il varo è previsto per il 26 maggio a Marsiglia.

Seguici sui social network

Ti potrebbero interessare anche

commenti

Permalink

Altre notizie