28 aprile 2015
Aggiornato 00:00
Di fronte al dramma migranti

Nato: stabilizzeremo la regione di origine dei flussi migratori

Il dramma dei migranti nel mar Mediterraneo richiede una «risposta complessiva», alla quale anche la Nato potrebbe dare un contributo tentando di stabilizzare i paesi della regione. Lo ha affermato oggi il segretario generale dell'Alleanza atlantica Jens Stoltenberg.

Unhcr: Ue ha fatto un primo passo, ma ce ne sono tanti altri da fare

Secondo l'Unhcr, le decisioni prese dall'Unione europea (Ue) sulla questione dei migranti costituiscono un primo passo importante verso una azione collettiva europea, ma è cruciale che la priorità sia di salvare vite umane e accogliere i rifugiati.

Osce: agli elettori non sono state offerte alternative

La farsa delle elezioni kazake

In una tornata elettorale che era tutt'altro che imprevista nei suoi risultati, Nursultan Nazarbayev è stato confermato ieri presidente del Kazakistan per un ulteriore mandato, da aggiungere al quasi quarto di secolo già trascorso al potere nella più ricca delle repubbliche ex sovietiche dell'Asia centrale.

Kazakistan, elezioni fasulle?

A proposito delle elezioni kazake, l'Osce ha parlato di «significative restrizioni libertà di espressione»: in effetti, è stato rieletto il presidente uscente Nursultan Nazarbayev, che guida il Kazakistan dal 1989, con un'affluenza maggiore del 95% e raccogliendo il 97,7% dei voti a favore.

La rivoluzione procedurale dell'amministrazione Obama

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama.

Gli americani potranno pagare i riscatti?

L'amministrazione Obama starebbe valutando di cambiare le linee guida sul pagamento dei riscatti per gli ostaggi americani. Forse, per Washington le famiglie che cercano di contrattare con i rapitori una cifra per la liberazione di una persona non saranno più perseguite per collaborazione con i terroristi.

La Clinton Foundation fa ammenda

La Clinton Foundation ha ammesso di aver pubblicato informazioni finanziare sbagliate, sostenendo di essere pronta a correggere il prima possibile gli errori. La no profit avrebbe riportato i finanziamenti governativi insieme a quelli proveniente da altre donazioni, senza scorporare la voce.

La notizia del Telegraph

Droni da Londra per monitorare flussi migratori?

Droni: nuovi salvagenti alati?

Il Regno Unito sta valutando l'invio dei droni non armati per monitorare il mar Mediterraneo nell'ambito della missione europea per far fronte ai crescenti flussi migratori in arrivo dalla Libia. Per il Telegraph, i velivoli ScanEagle, usati per missioni di sorveglianza ad alta quota, verrebbero usati per individuare eventuali imbarcazioni cariche di migranti.

Laburisti: Cameron parzialmente colpevole delle stragi di migranti

Il leader dell'opposizione laburista Ed Miliband attacca duramente la politica estera del primo ministro David Cameron, accusandolo di avere parziali responsabilità nella strage di migranti nel Mediterraneo e di aver scelto per Londra una linea di isolazionismo e vedute ristrette, che ha portato a una grave perdita di influenza del Regno Unito.

Il disastro più grave degli ultimi 80 anni

I morti sfiorano i 4000, ma le stime parlano di 6000 persone.

Nepal, numeri e volti della catastrofe

Si rincorrono le cifre della catastrofe nei media di tutto il mondo: 4000 morti, più di 6500 feriti, 1 milione di bambini bisognosi di soccorso, decine di migliaia di sfollati; una magnitudo di 7.8, 80 secondi drammatici che hanno lacerato 140 km di faglia. Dietro ai numeri, tanti, troppi volti. E un vuoto che solo il disastro più grande degli ultimi 80 anni poteva lasciare.

Nepal rifiuta i soccorsi dalla «ribelle» Taiwan

Il ministro degli Esteri di Taiwan David Lin ha detto oggi che il Nepal ha rifiutato la sua offerta di un team forte di 20 esperti, per aiutare nelle operazioni di soccorso dopo il terremoto. Apparentemente da escludere pressioni da Pechino, che considera Taiwan una provincia ribelle.

E' accaduto in Irlanda del Nord

Accusato di omofobia, si dimette da Ministro della Salute

Il ministro regionale della Sanità dell'Irlanda del Nord si è dimesso dopo aver dichiarato che i figli di coppie dello stesso sesso sono più a rischio abusi e maltrattamenti. Jim Wells è stato messo sotto inchiesta dalla polizia per le parole pronunciate di fronte a una donna lesbica in un appuntamento della campagna per elezioni politiche .

La denuncia del governo di Khartoum

Darfur, missione di pace colpevole di aver ucciso sette civili?

Dura presa di posizione del governo di Khartoum contro la missione di pace congiunta dell'Onu e dell'Unione africana (Unamid), accusata di aver ucciso nei giorni scorsi sette civili nella regione occidentale del Darfur, contestando la versione dei fatti secondo cui i caschi blu hanno respinto due attacchi messi a segno da uomini armati.

Nell'ultima settimana, uccisi dai jihadisti 30 agenti

L'Isis rade al suolo un'università irachena

In Iraq, in una settimana di combattimenti con le forze governative a Ramadi, capoluogo della provincia occidentale Al Anabr, le milizie jihadiste dello Stato Islamico (Isis), hanno ucciso 30 poliziotti; mentre ieri sera i militanti del gruppo terroristico hanno raso al suolo un'unversità privata nel centro dello stesso capoluogo.

Ecco la prima brigata cristiana anti-Isis

Nasce in Iraq la prima brigata cristiana per la difesa della piana di Ninive nel Nord del Paese attaccata la scorsa estate dalle milizie jihadiste dello Stato Islamico. Avrà il compito controllare le zone liberate dai jihadisti. Sarà composta da 2500 combattenti.

Tra John Kerry e il ministro degli Esteri iraniano Mohammed Javad Zarif

A New York nuovo incontro sul nucleare

Il segretario di Stato Usa vedrà oggi a New York il ministro degli Esteri iraniano Zarif. L'incontro, a quasi un mese dall'accordo preliminare di Losanna sul programma nucleare iraniano, sarà la prima occasione per chiarire i punti su cui ancora c'è disaccordo. E Teheran ricorda: nessun accordo, senza eliminare tutte le sanzioni.

Negoziati sul nucleare ripresi a Vienna

Dopo lo storico accordo quadro firmato a Losanna, l'obiettivo dei negoziati ripresi oggi a Vienna è la definizione dei dettagli tecnici e giuridici dell'intesa definitiva sul nucleare iraniano. Sullo sfondo resta l'ombra delle sanzioni o piuttosto della loro revoca; in mezzo, le resistenze interne che Obama deve affrontare per giungere all'accordo.

Presto il presidente in Germania per parlare dei risarcimenti di guerra

La Grecia si prende la sua rivincita su Berlino

Il presidente greco Pavlopoulos intende incontrare presto a Berlino l'omologo Gauck, per parlare dei risarcimenti della Seconda Guerra Mondiale reclamati da Atene. Pavlopoulos suggerisce che il contenzioso sia risolto di fronte alla Corte internazionale dell'Aia.

Sulla Grecia nessun piano B, ma basta andare a passo di lumaca

Secondo il vicepresidente dell'Eurogruppo Vladis Dombrovskis, la Commissione non sta pensando a piani B, ma le trattative vanno velocizzate e devono diventare più efficaci. Dombrovskis ha ammesso che le discussioni sono state molto complicate, e che c'è preoccupazione per gli scarsi progressi compiuti.

Russia

Vladimir Putin.

Putin punta al Polo Nord

Il 9 maggio si terranno le celebrazioni per la sconfitta della Germania nazista, ma sull'Artico volano già alcuni paracadutisti russi. L'esercitazione è sego evidente delle mire russe sull'Artico, importante per idrocarburi, petrolio, rotte marine e interessi militari. La questione della sua territorialità non è mai stata risolta.

Putin sceglie un ministro sanzionato

Vladimir Putin ha deciso di spostare Aleksandr Tkachev da go...

Non ci sarà l'«euro russo». Per ora

Il Kazakistan non accetterà che vi sia una moneta unica all'...

DIARIO TV

La Svizzera è il paese più felice del mondo, Italia solo 50esima

Il secondo paese più felice è invece l'Islanda, seguita da Danimarca, Norvegia e Canada. Al Nord quindi, sembrerebbe, si vive più serenamente e gli Stati uniti conquistano solo la 15esima piazza.

In Cile si è svegliato il vulcano Calbuco

24/04/2015 07:55:34

Terzo giorno di violente tempeste a Sidney

22/04/2015 08:59:45

Il cuore di Tripoli non si arrende al caos e alla guerra

20/04/2015 12:57:32

Israele si ferma per la giornata della Shoah

16/04/2015 13:56:12